ABRACADABRA….la torta MAGICA!!

Prodigio della chimica o una magia?? Chi mi conosce un pò sa che sono affascinata dalla chimica in cucina, ma di più dalla magia, quindi per me si tratta di questo! Quel pizzico di magia che c’è in ogni cosa…qui si vede di più!! Quando ho letto per la prima volta di questa ricetta sono rimasta incantata…e ora è entrata nel mio ricettario, nel mio forno e nel mio frigorifero!!…Ah sì, anche nelle nostre pancine, ma prima in bocca ed è una vera delizia!!!! Un unico impasto per tre strati di diversa consistenza che si rivelano tutti al palato per un mix di sensazioni molto gradevoli. magia3La ricetta è abbastanza semplice, ma bisogna essere precisi con i passaggi e le temperature…come in un laboratorio, ma non scoraggiatevi perchè è fattibilissima!

Ingredienti:

  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 500ml di latte tiepido
  • semi di una bacca di vaniglia
  • 150gr di zucchero
  • 115gr di farina 00
  • 125gr di burro
  • un cucchiaio di acqua fredda di frigo
  • un cucchiaino di succo di limone
  • zucchero a velo prima di servire

Per prima cosa mettete a sciogliere il burro senza farlo friggere e mettetelo a raffreddare in una ciotolina. Pesate tutti gli ingredienti come zucchero e farina e preparatevi gli alltri in maniera da essere agevolati dopo nella preparazione. Ora montate i tuorli con lo zucchero e aggiungere i semini della bacca di vaniglia. Quando sono ben chiari e montati aggiungete il cucchiaio di acqua fredda e poi  a filo il burro fuso ormai raffreddato. Ora è il turno della farina setacciata e di seguito del latte tiepido, non caldo!! Montate ora gli albumi e quando sono quasi montati del tutto aggiungete il cucchiaino di succo di limone che aiuterà a stabilizzare la schiuma. Ora unite i due composti facendo attenzione a non smontare i bianchi. Per la cottura di questa torta è consigliabile, anzi quasi un obbligo usare una teglia quadrata con 20cm per lato perchè questo garantisce che gli strati che si formeranno avranno il giusto spessore e a livello di gusto sia tutto più equilibrato. Io la mia l’ho rivestita in carta forno facendo attenzione a non creare troppe pieghe. Ora via in forno statico preriscaldato a 150° per 80 min. Se avete un forno solo ventilato cuocetela a 130° per 70 min. La superficie deve essere ben dorata. Ora lasciatela raffreddare fuori dal forno, copritela con della pellicola e lasciatela riposare in frigo per almeno due ore, io l’ho lasciata tutta la notte. Ora con molta delicatezza potete metterla su un piatto da portata e tagliarla a cubetti. Per facilitarvi nel taglio usate un coltello senza seghetto e bagnatelo ad ogni taglio, questo vi assicurerà tagli precisi e puliti. Ora tanto zucchero a velo e ad occhi chiusi gustate questi tre scioglievoli strati in un sol boccone. Vi ha conquistati??magixLo strato in fondo sembra quasi un budino compatto, nel centro c’è uno strato cremoso e sopra uno strato che sembra quasi un pan di spagna molto soffice e leggero. Non è una magia??