ciambella cioccocastagnosa

Buon lunedì!!! Manca un mese a natale!! E non posso non pensare a Shrek e Ciuchino impazzito per l’arrivo del natale che gli ricorda di procurarsi le castagne per l’arrosto, le uvette e le ghirlande!!! Mi sento un pò Ciuchino in questi frangenti, ma non ditelo a nessuno!! Comunque, bando alle ciance! Poco tempo fa mi hanno regalato un sacchetto di farina di castagne che ben si presta a mille ricette sia dolci che salate, tipo la pasta fresca che deve essere gustosissima (presto su questi schermi!!) , ma che in realtà non mi fa impazzire! Ma un ingrediente così non può rimanere dimenticato in dispensa ed ecco che ieri dalla mia magica pentola per cuocere le ciambelle sul gas è uscita questa peccaminosa cioccocastagna. Non è eccessivamente dolce per la presenza del cacao amaro, ma la consistenza è divina. Non ho usato neanche un briciola di farina se non quella di castagne, quindi perfetta per chi è intollerante al glutine!cioccocastagna

Ingredienti:

  • 250gr di farina di castagne
  • 50gr di cacao amaro in polvere
  • 130gr di zucchero semolato
  • 5 uova medie
  • 300ml di latte intero
  • una bustina di lievito

Prendete due ciotole. In una mettete la farina e il latte e con le fruste elettriche o a mano amalgamate per creare una crema liscia e senza grumi. Nell’altra sbattete le uova con lo zucchero, il cacao e in fine il lievito. Ora unite i due composti e miscelateli bene. Io ho cotto questa ciambella sul gas e a fuoco minimo sul fornello piccolo ci è voluta più di un ora, ma penso che in forno a 180° basteranno 45 min. Fate sempre la prova stecchino!! E infornate sempre a forno caldo. In vena di raccomandazioni vi consiglio di acquistare le uova di buona qualità, qui ce ne sono ben 5! Quelle di categoria 0 ovviamente sono le migliori. Il numero lo trovate nella stampa sull’uovo stesso, quelle con lo 0 iniziale sono le uova di allevamenti bio, quelle con 1 allevamenti all’aperto, quelle con 2 allevamenti a terra e quelle con 3 …sono di allevamenti in gabbia o in batteria. Bene, ora vi auguro un buon lunedì e una buona settimama, per chi è a lavoro, per chi è a scuola e per chi come me è confinata a casa con un cucciolo malato e moccioloso in braccio!!! Baci zuccherosi!

Cakepops natalizi!

Proprio ieri un blog amico ha pubblicato un articolo sui cakepops mentre io stavo facendo quelli che vi mostrerò! Uno dei motivi per cui si preparano i cakepops è riusare magari gli scarti del pan di spagna preparato per una torta che quando va decorata deve essere pareggiata per bene, oppure per usare un avanzo di torta magari che si è asciugata un pò troppo perchè di qualche giorno. Un altro motivo per farli è che sono una vera bontà!! Uno tira l’altro!! Praticamente sono una minitorta a forma di pallina ricoperta di cioccolato e decorata con quel che più vi piace! Qui non può fermarvi nessuno! Dalla farina di cocco e pistacchi come quella che ho usato io , a zuccherini colorati, confettini, decorazioni in pasta di zucchero, granella di nocciole o mandorle o semplici codette di cioccolato, insomma chi più ne ha più ne metta!!! cakepops

Ingredienti:

  • 400gr di pan di spagna o altra torta sia classica che al cacao
  • un cucchiaio abbondante di philadelphia allo yogurt
  • un cucchiaio abbondante di nutella
  • 200gr di cioccolato fondente
  • farina di cocco
  • pistacchi tritati
  • stecchini da cakepops

Frullate il pan di spagna o la torta ma senza ridurla proprio in farina e mettete in una ciotola. Aggiungete il philadelphia e la nutella e amalgamate il tutto. Deve avere una spetto omogeneo e deve potersi lavorare per formare delle palline, quindi se ce n’è bisogno aggiungete un pò di nutella . Se non volete un gusto così cioccolatoso potete sostituire il formaggio e la nutella con della marmellata. Formate le palline lasciatele riposare in frigo per una mezz’ora su un vassoio ricoperto di carta forno. Preparate gli stecchini da cakepops o in mancanza degli stecchini di legno. Fate fondere 50gr di cioccolato a bagno maria o nel microonde e stecchini da un lato e palline dall’altro si comincia. Immergete un estremità dello stecchino nel cioccolato fuso e poi nella pallina. Terminata questa operazione mettete in freezer i cakepops con i loro stecchini. passati 20-30 min. facciamo fondere il resto del cioccolato fondente, o al latte o bianco come preferite, e riprendiamo le nostre palline ormai freddissime. L’operazione di prima ci assicura che lo stecchino sia ben fissato alla pallina e che questa non scivoli via. Ora una per volta intingiamo la pallina nel cioccolato fuso, facciamo sgocciolare l’eccesso e passiamola nella decorazione finale scelta. Questa operazione va fatta velocemente perchè le palline sono fredde e il cioccolato tende a rapprendersi subito non accogliendo più la decorazione, ma questo ci permette anche di avere un risultato più pulito e veloce.

Queste delizie sono ottime sempre, ma possono diventare un goloso segnaposto per una cena natalizia o un delizioso cadeaux per le feste! Perchè si sa, i regali migliori sono quelli fatti con il cuore!!!

“Con questa ricetta partecipo al contest Idee gustose per un regalo di Ideeintavola”.banner_definitivo

 

..e Halloween sia!!!!

..no quest’anno non sono in vena, ma come si fa a non farsi contagiare dalla trepidante attesa di una gnomo cinquenne che stamane alle 6:30 ti sveglia giubilando: Oggi è halloween , oggi è halloween!!! Il primo pensiero è stato: devo fare la spesa, entro le nove a casa così per quando escono da scuola ho preparato qualcosa di mostruoso! E così è stato! Questi i risultati di una mattina di dolcetti halloweenesci, un pò banali forse, ma che sicuramente saranno apprezzati dalla mia streghetta e dal mio scheletrino!!!!mummie

Mummie! Facilissime da preparare, Avvolgete strisce di pasta sfoglia ad un wurtel e infornate a 200° finchè la pasta non diventa dorata, una volta sfornati incidete con uno stecchino la faccina di wurstel che avete lasciato scoperta dalla sfoglia, e inseriteci due semini di papavero o due semini di sesamo!

teschi

Teschi di frolla salata! 300gr di farina- 150gr di olio evo-2 uova-sale e pepe q.b. Impastate tutti gli ingredienti e una volta stesa la pasta ricavatene dei cerchi con un coppa pasta o un bicchiere. Stringete nella parte superiore il cerchio, traticate due segni per le orbite degli occhi e per il naso e aggiungete pinoli per creare i denti! 180° fino a doratura!

dita

Dita di strega! Pasta frolla dolce: 200gr di farina 00-100gr di farina di mandorle-2 uova-100gr di zucchero-100gr di burro. Impastare e lasciar riposare in frigo una mezz’oretta! Trascorso il tempo del riposo formiamo dei salsicciotti che ricordino delle dita. Sporchiamo un estremità con un pò di miele e attacchiamoci, spingendo un pò, una mandorla a voi la scelta se con o senza buccietta! 180° per circa 20 min.

ragni

Ragni! 300gr di biscotti secchi-150gr di zucchero-100gr di burro-2 uova-una tazzina di caffè-50gr di cacao amaro. Sbiciolate con il mixer i biscotti, poi sempre nel mixer aggiungete il burro molto morbido ma non sciolto,  gli altri ingredienti e frullate. Si formerà un composto che bagnondovi le mani riuscirete a modellare a forma di pallina. Passate tutte le palline nella codetta di cioccolato e poi aiutandovi con uno stuzzicadenti praticate dei fori sui lati e infilate le zampine, cioè pezzettini di liquirizia. Aggiungete degli zuccherini colorati come occhi e lasciate in frigo a indurirsi prima di srvire!

zuccazuccanotte

BUON HALLOWEEN!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

giro giro tondo

Oggi è martedì e il martedì è il giorno della preparazione della merenda da portare a scuola con la mia bimba. Nella sua scuola c’è un progetto…Progetto merenda sana…ed è molto bello e importante.  Tutti i giorni il comune fornisce una merenda a tutti i bimbi che invece di consumare, come spesso succede, merendine e prodotti da forno preconfezionati, mangiano yogurt, frutta e, senza demonizzare i dolci,  anche una fetta di una torta semplice e genuina. Il mercoledì , invece, non è il comune a fornire la merenda, ma noi genitori cercando di rispettare i canoni di una merenda sana…e magari preparata con loro. In questo progetto , secondo me, si nasconde molto di più. Basta poco per coinvolgere i bimbi in scelte alimentari più equilibrate e sane, basta poco a veicolare attraverso il cibo preparato insieme l’amore che proviamo per loro, basta poco , massimo mezz’ora, a preparare una torta con loro o per loro. manine

Questa settimana i miei bimbi hanno scelto la crostata con la cioccolata! Certo era meglio con la marmellata, magari fatta in casa, ma avete capito ormai che i miei pargoli adorano il cioccolato! E con la scusa della merenda sana vi dò la mia ricetta della frolla!

  • 2 uova
  • 100gr di zucchero
  • 100gr di burro
  • 300gr di farina 00
  • mezza bustina di lievito per dolci

Ovviamente non ci siamo limitati alla crostatina per la scuola…domani vi mostrerò l’opera completa! buona serata a tutti!!!girotondo

Biscotti zenzero e mandorle

Quando tuo marito rientra dalla spesa con una radice di zenzero gigante un motivo c’è! E allora subito all’opera con i miei due piccoli folletti aiutanti per sperimentare un nuovo biscottino che anticipa un pò le atmosfere natalizie, quelle che evocano caminetti accesi e luci di candele! A zonzo nel tempo tra una festività e l’altra, prima dei dolcetti di halloween, un’anteprima un pò natalizia che non vi farà pentire di precorrere i tempi!!! DSCN4491

Per completare l’opera li ho accompagnati con un infuso fatto con del succo di mela, portato a leggero bollore per qualche minuto e poi fatto raffreddare, con zenzero a fette, scorza di arancia, stecca di cannella e un paio di chiodi di garofano! Vi ho un pò invogliati? Ecco gli ingredienti per i biscottini:

  • 160gr di farina 00
  • 110gr di burro morbido
  • 60gr di zucchero di canna
  • 60gr di miele millefiori
  • 1 uovo
  • 100gr di mandorle
  • 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • buccia grattugiata di un arancia
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • gocce di cioccolato a gusto

Tostate le mandorle in un padellino facendo attenzione a non bruciarle, poi frullatele ma non riducendole in farina. Impastate tutti gli ingredienti come per fare una frolla o se usate un robot da cucina come me, tutto dentro per qualche secondo fino a che non fa la palla di impasto. La quantità di farina può un pò variare a seconda della grandezza dell’uovo, quindi tenetene un pò da parte da aggiungere in caso quando lavorerete l’impasto a mano. La consistenza finale è quello di una frolla. Dopo la mezz’ora consueta di riposo in frigo avvolta nella pellicola, ora potete stendere l’impasto e ricavare con dei taglia biscotti tutte le forme che volete. Si possono tagliare anche a coltello o formare con le mani delle palline che poi appiattiremo, insomma libera iniziativa! Placca da forno foderata di cartaforno e via in cottura! Forno caldo 180° fino a che non assumono un leggero colore dorato! Fateli raffreddare prima di gustarli così che tutti gli aromi si possano spigionare ad ogni boccone!…….Gustateveli!!!!

torta speedy al cioccolato

Forse avrete intuito che ai miei pargoli il cioccolato piace più di ogni cosa! Dovrei mettere le gocce del suddetto anche sopra un orata al forno …forse la mangerebbero senza storie!! Ma come non accontentarli?? Ecco una ricetta veloce e facile per le vostre colazioni e merende che in più vi coccolerà anche l’anima…i bimbi sono il nostro alibi, si sa il cioccolato piace a tutti!!!! Pronte??

  • 200gr di cioccolato fondente
  • 100gr di burro
  • 100gr di latte
  • 100gr di zucchero
  • 200gr di farina
  • una bustina di lievito
  • 4 uova (albumi montati a neve)
  • una tazzina di caffè

Fate sciogliere il cioccolato a fuoco dolce in una casseruola con il latte , il burro e lo zucchero. Una volta che il composto si sarà intiepidito aggiungete la farina e il lievito girando energicamente per non formare grumi, per comodità potete usare le fruste elettriche anche perchè il composto sarà molto compatto. Una volta amalgamata la farina aggiungete i tuorli sbattuti con la tazzina di caffè e infine con movimenti dal basso verso l’alto aggiungete gli albumi montati a neve fermissima. Infornate a forno caldo per 30-35 minuti a 180°!…ecco la nostra colazione di domani……DSCN4411DSCN4418

Cioccoterapia

La cioccolata è terapeutica si sà! In un momento di tristezza un cucchiaino di nutella sa fare miracoli! Ma se non vi basta eccovi una torta di puro peccato…se bisogna farlo (il peccato!) bisogna farlo bene, le mezze misure non mi son mai piaciute! Quindi tuffatevi e divertitevi!!!!!

un tuffo nella crema gianduia!

un tuffo nella crema gianduia!

maialini3

Pan di spagna con crema gianduia e maialini in pasta di zucchero!!

conserve d’autunno

Vi propongo una ricetta antica che fa parte della mia tradizione ! Non c’è nessun abruzzese che non abbia mai assaggiato la Marmellata d’uva della nonna! Il procedimento è lungo e se vogliamo anche un pò faticoso, ma lo faccio da un pò di anni con grande dedizione, quella che si riserva ai gesti antichi.

Si raccoglie l’uva al massimo della dolcezza, meglio se è del tipo Montepulciano, ma anche il moscato nero rende bene, si separano i chicchi  si lavano accuratamente e si mettono a bollire così interi in un recipiente dal fondo spesso per un 2-3 ore. Non bisogna aggiungere niente, nè zucchero nè acqua mi raccomando. Trascorso questo tempo si passa il risultato della cottura in un passa verdura, per intenderci quelli a manovella, per separare i semini e strizzare al massimo la buccia. Fatto questo si rimette sul fuoco il risultato aggiustando un pò di zucchero, in realtà se l’uva è matura al punto giusto non sarebbe necessario, ma assaggiate e regolate voi il grado di dolcezza desiderato! Pensate che per 7 kg di uva già lavata io ho aggiunto 500gr di zucchero. Ora dovete solo armarvi di ulteriore pazienza e far bollire come ogni marmellata fino ad arrivare a consistenza! Fate la prova con il piattino: prendete un pò di marmellata con un cucchiaino e mettetene un pò su un piattino, ora mettete il piattino in verticale e la goccia non dovrebbe scendere, ecco la vostra marmellata è pronta! Volendo ora potete aggiungere del cioccolato fondente ridotto in scaglie e lasciar sciogliere il tutto..una vera goduria!!!! DSCN4398Imbarattolate nei vasetti sterilizzati e aspettate che la capsula  faccia il clic del sottovuoto, riponete in dispensa per un mesetto almeno prima di consumare!

Cake pops!

Volete stupire tutti??? Io l’ho fatto confezionando queste piccole palline di bontà! praticamente è una torta frullata e amalgamata a cui si da una forma sferica che poi si tuffa in un mare di cioccolata fusa e prima che si solidifichi si decora a piacimento! Zuccherini, pasta di zucchero, cocco grattugiato, pistacchi in polvere o granelle varie…uno tira l’altro…..DSCN3678

cuore di cioccolato!

Chi può resistere ad un cuore tenero?? Se poi è di cioccolata vi sfido!! A grande richiesta dai miei cuccioli piccoli e grandi ecco una semplice ma goduriosa variante dei muffin con lamelle di mandorle. Basta non mettere il limone nell’impasto e sostituirlo con i semini di una bacca di vaniglia, versare nei pirottini un cucciaio raso di impasto, uno di cioccolata spalmabile o marmellata e per finire di nuovo una cucchiaiata di impasto! sempre 180° x 20 min. circa! Buona merenda, buona colazione, buone coccole!!!!!DSCN4376