a tutto dentro….

un nome un programma! Questa ricetta l’ho rubata nella cucina della mia amica Ale, siciliana, e quindi vi dico già che è un furto modificato e personalizzato. In realtà la ricetta si presta molto a questo perchè non ce n’è una precisa, ma metti nella pentola tutto quello che vuoi…a tutto dentro appunto. E’ semplice ma il risultato è davvero gustoso. Il mio attuttodentro è di pollo. Con contorno di patate al forno, ovviamente novelle e con la buccia!

pollo

Ingredienti:

  • cosce e sovracosce di pollo
  • pomodori maturi
  • aglio
  • erbe aromatiche
  • sale
  • spezie
  • olio evo
  • patate novelle

Nessuna quantità per questa ricetta perchè è tutto ad occhio, secondo la fame e le persone sedute a tavola! In una pentola con un bel fondo spesso, mettiamo il pollo che io passo sempre in acqua e limone per un lavaggio rapido, il sale, l’olio, i pomodori maturi maturi, in mancanza dei pelati, erbe e spezie. La quantità dei pomodori dipende da quanto volete rosso e sugoso il risultato; come spezie io ho usato il pepe, un pizzico di peperoncino, un pizzico di paprica, invece come erbe aromatiche: alloro,  rosmarino,  salvia,  timo e maggiorana. Ho usato l’aglio rosso di Sulmona, perchè ha proprietà e gusto unici e l’ho lasciato vestito della sua pellicola cremisi. Se volete, ovviamente, potrete aggiungere altro a vostro piacimento: una falda di peperone, olive nere o verdi, capperi….Una volta messo tutto nella pentola, chiudete con il coperchio e cuocete a fuoco dolce….Non dovete più badare a lei per almeno un oretta! Controllate solo ogni tanto che sia sempre umido, perchè alla fine il risultato deve essere un pollo rosolato, ma con tanto sughino per bagnarci il panuzzo! Le patate novelle le ho semplicemente lavate per bene, tagliate a pezzi, condite in una terrina con sale, olio evo e rosmarino e poi messe in una teglia da pizza così che non fossero le une sopra le altre, in forno e le ho lasciate cuocere a 220° senza mai girarle fino alla doratura.

Poca spesa, poca impresa e gusto a volontà!

muffin ricotta e zafferano

A volte quando si pensa di non aver niente in casa per organizzare un aperitivo con gli amici ci si sbaglia….Bastano gli ingredienti base che, almeno nella mia dispensa e nel mio frigorifero non DEVONO mai mancare, per infornare per esempio questi muffin un pò improvvisati ma che sono stati davvero graditi e apprezzati. A voi non vi viene l’ansia se non avete farina e uova?? DSCN6173Fortunatamente nel mio friogo c’era anche un pò di ricotta di pecora, le erbette aromatiche vengono dal mio balcone e da buona abruzzese nella mia dispensa non manca mai lo zafferano di Navelli…nascono così questi muffin improvvisati. Ovviamente si può usare come base e aggiungere altri ingredienti, ma devo dirvi che, anche così, semplici e delicati, con delle belle e buone bollicine fredde ( per noi un franciacorta)sono stati deliziosi!

Ingredienti per 12 muffin:

  • 400 gr di farina
  • 160 gr di ricotta di pecora
  • 5 uova
  • 200 ml di latte
  • 200 ml di olio evo
  • 2 bustine di zafferano
  • sale e pepe bianco
  • erbette aromatiche (menta, prezzemolo, basilico, erba cipollina)
  • una manciata di pomodori secchi
  • una bustina di lievito per torte salate

Create l’impasto base con farina, latte, olio, uova e ricotta e lievito. Lo zafferano vi consiglio di scioglierlo in una tazzina del latte totale leggermente tiepido. Una volta fatto il composto a mano o in un mixer, aggiungete sale, pepe, il trito di erbette aromatiche e i pomodori secchi ammollati precedentemente in acqua calda e tagliati a pezzettini. Sistemate i pirotti nell’apposita teglia e riempiteli per buoni due terzi, infornate a forno caldo 180° per 25 min. Fate la prova stecchino prima di tirarli fuori. Lasciateli intiepidire su una gratella e servite…sono buoni anche il giorno dopo! Risultano delicati e soffici, molto versatili!!!dent