Biscotti zenzero e mandorle

Quando tuo marito rientra dalla spesa con una radice di zenzero gigante un motivo c’è! E allora subito all’opera con i miei due piccoli folletti aiutanti per sperimentare un nuovo biscottino che anticipa un pò le atmosfere natalizie, quelle che evocano caminetti accesi e luci di candele! A zonzo nel tempo tra una festività e l’altra, prima dei dolcetti di halloween, un’anteprima un pò natalizia che non vi farà pentire di precorrere i tempi!!! DSCN4491

Per completare l’opera li ho accompagnati con un infuso fatto con del succo di mela, portato a leggero bollore per qualche minuto e poi fatto raffreddare, con zenzero a fette, scorza di arancia, stecca di cannella e un paio di chiodi di garofano! Vi ho un pò invogliati? Ecco gli ingredienti per i biscottini:

  • 160gr di farina 00
  • 110gr di burro morbido
  • 60gr di zucchero di canna
  • 60gr di miele millefiori
  • 1 uovo
  • 100gr di mandorle
  • 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • buccia grattugiata di un arancia
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • gocce di cioccolato a gusto

Tostate le mandorle in un padellino facendo attenzione a non bruciarle, poi frullatele ma non riducendole in farina. Impastate tutti gli ingredienti come per fare una frolla o se usate un robot da cucina come me, tutto dentro per qualche secondo fino a che non fa la palla di impasto. La quantità di farina può un pò variare a seconda della grandezza dell’uovo, quindi tenetene un pò da parte da aggiungere in caso quando lavorerete l’impasto a mano. La consistenza finale è quello di una frolla. Dopo la mezz’ora consueta di riposo in frigo avvolta nella pellicola, ora potete stendere l’impasto e ricavare con dei taglia biscotti tutte le forme che volete. Si possono tagliare anche a coltello o formare con le mani delle palline che poi appiattiremo, insomma libera iniziativa! Placca da forno foderata di cartaforno e via in cottura! Forno caldo 180° fino a che non assumono un leggero colore dorato! Fateli raffreddare prima di gustarli così che tutti gli aromi si possano spigionare ad ogni boccone!…….Gustateveli!!!!

Annunci

pizza con le patate

“Toglietemi tutto..”, ma non la pizza!!! Week-end é pizza! Croccante, calda e profumata! C’è chi la preferisce morbida e alta, ma a casa nostra ci piace così:

  • Fate sciogliere un cubetto di lievito di birra con un cucchiaino di zucchero, due cucchiai di olio e.v.o. e 300 gr. di acqua, ora nella stessa ciotola mettete una patata lessa schiacciata e 550 gr. di farina per pizza e impastate! Verrà un composto mooltoo morbido e appiccicoso, ungetevi leggermente le mani per impastare meglio. Ora lasciate lievitare nella ciotola coperta da pellicola o canovaccio, ognuno ha le sue tradizioni e bisogna mantenerle! Io uso una super ciotolona con coperchio ermetico. Passate almeno due ore è il momento di stenderla nelle teglie leggermente unte…ungete anche le vostre mani così eviterete di rimanere intrappolati nel vostro impasto! Con questa dose io riesco a infornare 4 teglie 40x35cm. Infornate con il forno al massimo fino a quando vedete i bordi ben dorati!

Il condimento, bè è pura fantasia…la pizza è buona con tutto….io la adoro con le patate!DSCN4366

Pane a lunga lievitazione

Ecco la ricetta del pane fatto in casa con una lunga lievitazione, la ricetta la trovate anche in vari blog e siti che trattano meglio di me l’argomento, io vi darò la mia!

Fare il pane in casa è una cosa meravigliosa per me! Gli impasti lievitati danno grande soddisfazione, il profumo di lievito sa di casa, di famiglia, di antico! Il colore dela pane è prezioso e il rumore della crosta che scricchiola sotto le vostre mani vi farà sentire davvero soddisfatti! Provate!

  • 480 gr di farina manitoba o “0”
  • 350gr di acqua
  • un quardo di cubetto di lievito di birra
  • un cucchiaino raso di sale

Usate una ciotola abbastanza capiente e con il coperchio, o in mancanza di tale ciotola una terrina in vetro che poi sigillerete con la pellicola.Mescolate farina e sale e poi aggiungete l’acqua in cui avete sciolto bene i lievito, vi verrà un impasto molto morbido, lasciatelo nella ciotola in cui avete impastato e chiudete con il coperchio. Mettete in un posto dove non sarà disturbata e lasciate lievitare 18 ore circa…mai meno di 12! Passato questo tempo cercate di reimpastare con molta delicatezza l’impasto su un canovaccio infarinato e lasciate lievitare ancora 2-3 ore avvolto nello stesso. Passato questo tempo scaldate il forno a 230° con una pentola in acciaio con coperchio dentro, ovviamente controllate bene che non abbia parti in plastica! Sarebbe meglio che la pentola fosse di ghisa…ma in mancanza d’altro io ho provato anche con una di alluminio e ha funzionato lo stesso…si allungano però i tempi di cottura!Quando il forno è a temperatura prendete la pentola e rovesciateci dentro l’impasto, chiudete con il coperchio e rimettete in forno per 40-45 min, quindi togliete il coperchio e lasciate cuocere ancora per altri 15 min. fino a che il colore non vi soddisfi! il mio è venuto così!DSCN3759 DSCN3760