terrorifico ma dolcissimo…..Halloween

Anche quest’anno non poteva mancare il mio contributo dolce a questa festa che ai bimbi comincia a piacere non poco! Anche a me, sinceramente, dando un accezione diversa, ma non per questo superficiale, ad una ricorrenza che ho sempre vissuto come cupa e grigia.

Vi ricordate le mie mostruosità dell’anno scorso?? Se siete smemorelli cliccando sulla foto potrete fare un ripassino!!!!  dita teschi mummie ragnicrostzucc

Invece oggi vi mostro i mostruosi OCCHI INSANGUINATI!!!!! I miei bimbi piccoli e il papà grande, senza usare nessun tipo di psicologia inversa mi hanno “torturato” finchè non sono stati accolti da queste deliziose, ma diciamocelo, schifosette creazioni!!!! Mio marito ha esclamato che sono uno dei dolcetti più buoni che abbia mai mangiato, quindi corro a darvi la ricetta!! Se non è Halloween si possono anche fare senza pupilla e venuzze e sono un bonbon delicato ed elegante…provare per credere!!!!!!!!!!!!!

occhi

Ingredienti:

  • 300 gr di ricotta di mucca con panna
  • 120 gr di biscotti secchi semplici ridotti in farina
  • 50 gr di cioccolato bianco tritato

per la copertura:

  • 300 gr di cioccolato bianco
  • confettini tondi colorati per le iridi
  • 150 gr di zucchero a velo
  • colorante alimentare rosso in gel
  • un albume
  • 40 gr di cioccolato fondente

In una terrina mescolate la ricotta con i 50 gr di cioccolato bianco e i biscotti tritati a farina e create un bel composto omogeneo. Con le mani umide prendete una piccola quantità e create una pallina leggermente schiacciata. Dipende da quanto grandi le farete, ma comunque ne verranno 25/30. Una volta fatte ponetele su un piatto rivestito di carta forno e lasciatele indurire in freezer per almeno una ventina di minuti. Intanto sciogliete il restante cioccolato bianco a bagno maria. State ben attenti a che acqua e vapore non entrino in contatto con il cioccolato, altrimenti non fonderà bene e si formeranno tutti grumi. Una volta sciolto per bene, riprendiamo le nostre palline e le intingiamo nel cioccolato fuso per bene aiutandoci con due forchette. Ponetele ad asciugare su una altro vassoio con carta forno e poggiateci subito il confettino colorato in cima a mo di iride dell’occhio. Quando si saranno solidificate e il cioccolato asciugato, potrete rifinire i bordi. Ora sciogliete il cioccolato fondente e con uno struzzicadenti o con un conetto di carta forno create le pupille al centro di ogni confettino colorato. Ora preparate la glassa montando l’albune a neve, inserendo lo zucchero a velo e infine qualche goccia di colorante alimentare. Con un cono di carta forno o con una sac a poche create dei ghirigori a mò di vene insanguinate e lasciate indurire! Mostruosamente pronti!!!!!!!!!!! Buon halloween a tutti!!!!!!!!!!!! Uahahahahaha!!!!!!!!!!!

A volte ritornano….tra forni e fornelli!

Dopo essermi presa un paio di mesi di ferie da cucina (si fa per dire!) e web, eccomi di nuovo in versione 2.0! La passione per la cucina e la sperimentazione in essa non si parcheggiano mai, ma a volte si ha bisogno di dimenticare tutto il resto: le connessioni, il ronzio della ventola del pc, “l’ansia” di dover cucinare per forza una cosa buona ma soprattutto bella e nuova magari, e riscoprire che ci sono posti che viaggiano su altri tempi, dove magari non c’è neanche una connessione internet, dove uscire di casa e fare tre passi significa ritrovarsi subito in un orto dove poter raccogliere e mangiare o cucinare delle melanzane che sono ancora calde di sole e profumano di buono! Ed è proprio loro che vi propongo oggi……melanza1

Le quantità delle melanzane saranno relative, tutto dipende dalla grandezza delle stesse e da quanto doppie farete le fette, diciamo che la quantità di ripieno e per una cinquantina di fette di melanzana.

MEZZE LUNE DI MELANZANA E RICOTTA

Ingredienti:

  • 50 fette di melanzana fritte
  • 500 gr di ricotta di pecora o mista (ovviamente va bene anche quella vaccina)
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • un uovo
  • sale,pepe, noce moscata
  • 250gr di scamarza grattugiata o a pezzetti
  • qualche cucchiaio di sugo di pomodoro
  • basilico

Tagliate le melanzane a fette tonde e friggetele. Io ho usato la friggitrice per un risultato meno unto visto che le melanzane in cottura assorbono molto olio, ma se le fate in padella, dopo averle fritte, tamponatele bene con carta assorbenete. Ora preparate in ripieno unendo in una terrina la ricotta, il parmigiano, la metà della scamorza grattugiata, sale, pepe, noce moscata e l’uovo. Mescolate bene fino ad ottenere un prodotto omogeneo. Ora una ad una mettiamo un cucchiaio di ripieno nella fetta di melanzana e chiudiamo a mezza luna. Disponiamole in una teglia da forno che non dobbiamo assolutamente ungere in quanto le melanzane faranno la loro parte in cottura rilasciando un pò dell’olio di frittura. Una volta sistemate tutte per bene senza accavallarle, spennelliamole con il sugo di pomodoro ( non preparatelo con il soffritto) e cospargiamole con la restante scamorza, un pizzico di sale e foglioline di basilico. Ora in forno caldo a 180° per una ventina di minuti scarsi, giusto il tempo di portarle tutte a temperatura e far sciogliere il formaggio. Servitele tiepide, anche se sono buonissime anche fredde!melanza

Crostata di farro e ricotta

Assomiglia un pochino ad una pastiera con la sua consistenza fragrante, morbida e croccante insieme, è molto profumata e rustica al punto giusto che sta bene sia in un cestino da pic nic, magari in monoporzione, che alla fine di un bel pasto domenicale! Se la si prepara in anticipo, magari un paio di giorni prima diventa ancora più buona! Io la conservo in frigorifero per la presenza della crema all’interno e perchè ci piace di più fredda, ma sono gusti e qui subentrate voi!!cuor

Ingredienti per la frolla :

  • 4 uova intere
  • 200gr di zucchero
  • 200 gr di burro
  • 600 gr di farina
  • mezza bustina di lievito per dolci

Procedete normalmente per la preparazione della frolla, io la impasto in un robot da cucina, e poi mettetela in frigorifero a riposare. Con queste dosi ho preparato una crostata da 24 più 6 monoporzioni. Regolatevi se dimezzare o aggiungere, dipende dalle voste esigenze,  da quanto sottile tirate la frolla e da quante striscette farete su  ogni crostata. Io vi consiglio comunque di non lesinare con la frolla, tanto se avanza potete creare dei semplici biscottini da inzuppo che faranno felici tutti!!!

Ingredienti per il ripieno:

  • 1/2 litro di crema ( 1/2 l. di latte intero-2 uova-100gr di zucchero-50gr di farina-buccia grattugiata di un limone)
  • 500 gr di farro
  • 700 gr di ricotta vaccina
  • un bicchierino di liquore all’arancia
  • 4 cucchiai di zucchero
  • scorza grattugiata di limone e arancia (se di stagione)
  • latte per cuocere il farro

Procedo un pò come faccio io nella mia cucina, perchè è una ricetta vecchia tramandata a vista o a voce da generazioni e quindi molte cose sono a occhio, o sentimento come mi piace dire! Niente paura però, perchè è semplice. Cominciamo con il cuocere il farro in acqua. Scolatelo e rimettetelo nella casseruola, aggiungete due cucchiai di zucchero, un pezzetto di scorza di limone e coprite a filo con il latte, riaccendete il fuoco che deve essere molto dolce e lasciate cuocere fino a completo assorbimento del latte. Mettete in un terrina capiente. Ora prepariamo la crema: tutti gli ingredienti frullati insieme o con un robot o con le fruste elettriche e via sul fuoco fino a che la crema non si rassoda, circa 7 min. Aggiungete la crema al farro nella terrina e mescolate bene. Lasciate intiepidire. Ora prendete la ricotta e aggiungetela la composto, così anche il bicchierino di liquore all’arancia e la scorza degli agrumi e i restanti due cucchiai di zucchero e mescolate tutto con cura. Profumato vero?

Ora riprendete la pasta frolla, stendetela nelle teglie che avrete preparato con carta forno. Anzi per facilitarvi stendete la pasta frolla direttamente sulla carta forno e poi adagiatela sugli stampi! Create un bel bordo e versateci dentro il ripieno. Create le striscette, i decori che più vi piacciono e  infornate a 200° per circa un ora. Come mi insegnò una zia napoletana tanti tanti anni fa, poco prima di spegnere il forno versate sulla superficie una spolverata di zucchero semolato. In alcuni punti si caramellerà ragalando ancora più profumo e croccantezza! Vedrete che poi tutti cercheranno quegli angolini!cros

 

golosità con sfoglia alla ricotta

???????????????????????????????

Ho sempre usato questo tipo di sfoglia per torte salate…una via di mezzo tra la brisee e la sfoglia, ma con un sapore tutto caratteristico dato dalla ricotta nell’impasto…e più buona è la ricotta……. Fra pochissimo è pasqua e vi immagino allegramente affaccendate con menù e decorazioni per la tavola, le più pazienti saranno alle prese con colombe pasquali homemade con la sveglia puntata all’ora dei rimpasti, brave brave brave!!! Ma nel frattempo potete viziarvi un pochino con questi dolcini facili e veloci che fanno comunque la loro bella figura!!! Vi dò la ricetta della sfoglia che uso allo stesso modo sia per il dolce che per il salato.

Ingredienti:

  • 250gr di ricotta vaccina
  • 250gr di farina
  • 125 gr di burro a pezzetti a temperatura ambiente.
  • un pizzico di sale

Io impasto nel robot da cucina tutti gli ingredienti velocemente e poi sul piano da lavoro lo impasto un pochino a mano, lo tiro con il mattarello e procedo con le piegature a tre come si fa per la sfogliatura. Ripeto l’operazione per tre volte e poi lascio riposare il panetto in frigo avvolto nel cellophane per almeno 30 min.. Passato questo tempo lo riprendo, lo stendo sottilmente e a questo punto via con la fantasia…potete utilizzarla come base per una torta rustica, preparare come me delle formine mignon da riempire sia con una crema dolce (nel mio caso) sia con una crema a base di formaggi, insomma con quello che preferite. Io ho usato una crema fatta di ricotta, zucchero e scaglie di cioccolata, della crema pasticcera e delle fregole!

???????????????????????????????

per dare la forma di cono, non avendo a disposizione la formina, potete crearne una con la carta stagnola e poi avvolgerci un nastro di sfoglia senza premerlo troppo, io ho fatto così! Per la cottura forno carldo a 220° fino a che non assumono un bel colore dorato, una volta raffreddate toglietele dagli spampi e riempitele con quello che più vi piace!! Ora scappo….Il pranzo di pasqua da organizzare mi aspetta e mi sento terribilmente in ritardooooo

Cardiobiscotti……

Come esimersi dai cuori di febbraio?? No non si può! Li adoro…rossi, fucsia, verdi…e la mia casa ne risente, ma a febbraio mi vengono un pò a noia, allora li prendo un pò i giro questi cuori, e diventano dei “cardiobiscotti”! La mia bimba qualche giorno fa mi ha regalato questo bellissimo disegno dicendomi che quando una mamma e un papà si danno un bacio nasce un cuore! Bè senza andare troppo oltre, prendo quello che c’è di base nel messaggio e mi lascio ispirare e a merenda li stupisco con questi biscottini! Ma cosa ci sarà di nuovo in un biscotto?cardiobisc

Scopriamolo dagli ingredienti:

  • 200gr di farina
  • 100gr di fecola
  • 60gr di burro morbido
  • 60gr di ricotta di mucca
  • 2 uova piccole
  • 80 gr di zucchero
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • due cucchiai di cacao amaro

Visto? Non è la solita frolla!! Per renderli più leggeri ,ma ugualmente gustosi, sostituiamo metà del quantitativo di burro con della ricotta e aggiungiamo la fecola alla farina. Si otterranno dei biscotti morbidi, delicati e golosi. La forma la scegliete voi ovviamente, ma a febbraio…. Ho impastato tutti gli ingredienti, tranne il cacao, come per una classica frolla, l’ho divisa a metà e in una parte ho aggiunto il cacao, potete metterme di più se gradite. Ho steso le due frolle in rettangoli uguali e non troppo sottili e li ho sovrapposti. Ha passato ancora un pò il mattarello per assottigliarli e unirli bene e ho segnato con una leggerissima pressione la metà del rettangolo nel verso lungo. Ho arrotolato verso il centro, precedentemente segnato, i due lati lunghi e mi sono ritrovata un doppio rotolo. Fatelo riposare in frigorifero un oretta, se volete accorciare i tempi tenetelo un quarto d’ora in freezer e poi con un coltello a lama liscia tagliate il rotolone in sezioni per formare i biscotti. Con le mani schiacciateli un pochino e create la punta del cuore che dentro già mostrerà le volute di colori a contrasto. Disponeteli su una teglia con carta forno e cuocete in forno caldo a 180° per 15- 20 min. dipenderà dallo spessore dei vostri biscotti. Tiepidi sono deliziosi!

conchiglie di montagna!

Eccomi con una ricettina per la sezione “un pò di salato” che langue un pò…ma d’altronde…zuccherando non è solo un nome, ma una passione! Quest’estate in vacanza girovagando per le terre abruzzesi siamo finiti in un posto incantevole : il Vallone di Fara San Martino e le sorgenti del fiume Del Verde, sì avete intuito bene, proprio quello dalle cui acque poi nasce una pasta fantastica nei vari pastifici della zona. Ve la mostro, quest’acqua, perchè io sono rimasta lungamente a guardarla, limpida, fresca e scintillante!fara san martino

Bè, ovviamente non potevo tornarmene a casa senza passare nei pastifici e fare acquisti!! Ecco così l’orgine dei miei conchiglioni che erano rimasti lì in attesa di un ispirazione! Sono finiti al forno ripieni di broccoli , salsiccia e ricotta, gratinati con besciamella e parmigiano grattugiato…..

crude

Ingredienti per 8 persone:

  • 500gr di conchiglioni
  • 5 salsicce
  • 600gr di broccolo da lessare
  • 100gr di ricotta di pecora
  • sale e pepe
  • uno spicchio di aglio
  • un pò di peperoncino
  • un acciughina sott’olio
  • 1/2 litro di besciamella
  • una spolverata di parmigiano grattugiato

Lessate il broccolo mondato e lavato, e lasciatelo scolare bene. Private le salsicce della pellicina e spezzettatele in piccoli pezzi in una padella con uno spicchio di aglio e un pò di peperocino. Mettetele a soffriggere senza aggiungere ulteriore olio, sarà sufficente il loro. Quando saranno ben sbriciolate aggiungete l’acciughina e lasciatela sciogliere in cottura, poi aggiungete i broccoli lessati e scolati e create un bel composto amalgamato. Aggiustate di pepe e sale. La quantità del pepe e del peperoncino ovviamente dipende dal vostro palato. State anche attenti con il sale, perchè stiamo usando tutti ingredienti che già lo contengono e che hanno molto sapore. Ora togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Portate ad ebollizione l’acqua in una pentola larga, salatela e cuocete a metà cottura i conchiglioni. Metteteli poi una volta scolati, in una terrina, ungeteli con un filo d’olio così non si attaccheranno tra loro e lasciateli raffreddare. Nel frattempo unite la ricotta al composto di broccoli e salsiccia. Ora imburrate una pirofila da forno e cominciate a riempire la pasta aiutandovi con un cucchiaino e andate avanti fino a esaurimento degli ingredienti. E’ meglio non accavallarli ma disporli in un unico strato, altrimenti quelli sotto non gratineranno bene e rimarranno morbidi morbidi. Preparate la besciamella, fate sciogliere 30gr burro in un pentolino capiente, quando è completamente sciolto aggiungete 50gr  farina e mescolate energicamente con una frusta da cucina, ora versate 500ml di latte freddo tutto in una volta e continuate a girare finchè non inizia a bollire,  continuate la cottura a fuoco dolce coprendo con un coperchio il pentolino per un quarto d’ora , venti minuti mescolando di tanto in tanto. Quando è pronta regolate di sale, pepe e noce moscata. A questo punto versatela delicatamente sulle vostre conchiglie ripiene, spolverate con un pò di parmigiano e via in forno 160° fino a che la pasta non sia a  termine cottura e si sia formata una bella crosticina! Buon appetito!!cotte

 

 

 

Crostata di zucca

Ottobre è il mese delle zucche! delle castagne, dei mandarini…ma ora senza perdere il filo…concentriamoci sulle zucche! Dall’antipasto al dolce la zucca con la sua dolcezza e morbidezza la fa da padrona, a casa nostra però ci sono solo due ricette con la zucca che ci fanno impazzire: la zuppa, che presto vi mostrerò, e la crostata che invece vi presento subito!zucca

Quando ieri abbiamo preparato la crostata per la scuola ho impastato una dose e mezza di frolla così per poter preparare anche questo dolce. Ve lo consiglio perchè è davvero buono, profumato e cremoso! Va benissimo come dopo cena, ma anche a colazione!! I pinoli e le scaglie di mandorla gli regalano quella croccantezza che contrasta con la morbidezza del ripieno e la consistenza del guscio di pasta frolla soddisfa ogni palato!!

Gil ingredienti della pasta frolla sono quelli del post precedente, cmq per facilitarvi le cose li riscrivo!

FROLLA:

  • 2 uova
  • 300gr di farina 00
  • 100gr di zucchero
  • 100gr di burro
  • mezza bustina di lievito x dolci

RIPIENO:

  • 500gr di zucca lessata e schiacciata
  • 500gr di ricotta vaccina
  • 150gr di zucchero semolato
  • 2 tuorli
  • un bicchierino di amaretto di saronno
  • pinoli e scaglie di mandorle

Lessate con pochissima acqua la zucca e una volta cotta lasciatela raffreddare in un colino così che perda tutta l’acqua. Intanto preparate la frolla e fatela sempre riposare una mezz’oretta. Ora prendete la zucca fredda e frullatela o schiacciatela per bene insieme alla ricotta, ai due tuorli, allo zucchero e aggiungiete il liquore. Prendete la pasta frolla ormai riposata, stendetela in una teglia da crostata imburrata e infarina o più semplicemente sulla carta forno e create un guscio con i bordi non troppo bassi. Prendete il  ripieno e versatelo sulla pasta frolla, livellate e cospargete la superficie di pinoli e scaglie di mandorle. Ora forno caldo per un ora a 180° . Gustatela il giorno dopo ….è sicuramente più buona!!