Danubio

Perchè quando una mamma si sente una pallina rimbalzina e corre come una matta di qua e di la tra uffici, palestre con piccoli bimbi urlanti e sudati, scuole che sanno di colla e matite e casa che è sempre come dopo un uragano, mica si può godere sempre cene tranquille e rilassate! Eh no, perchè sarebbe troppo semplice e a noi le cose semplici mica ci piacciono tanto! Orari diversi, attività sportive anche di noi grandi e le cene in casa zuccherando per lo più si cucinano ad ora di pranzo…non sempre, ma spesso!! Così ecco in aiuto un salvacena da preparare in anticipo che può essere accompagnato da una bella insalata e son contenti tutti!

danubio

Di palline rimbalzine si parlava e tant’è……

Ingredienti per 20 palline! :

  • 550 gr di farina per pizza
  • 3 uova
  • 15 gr di lievito di birra
  • 100 gr dio latte tiepido
  • 100 gr di burro sciolto
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale

Per il ripieno:

  • 200 gr di scamorza a cubetti
  • 300 gr di prosciutto cotto a cubetti

Altro non sono che panini di pasta lievitata ripieni. Io ho indicato il ripieno che ho usato, ma potete modificarlo seguendo i vostri gusti ovviamente! Cominciamo!

Sciogliete in una ciotola il lievito con il latte tiepido e lo zucchero, ora aggiungete il burro fuso, le uova e la farina con il parmigiano e il sale. Impastate come si fa per la pizza, quindi se siete abituati ad impastare con la planetaria o il robot fate pure! Una volta ottenuto il nostro impasto liscio ed elastico, dividiamolo in venti pezzetti. Ognuno di essi va steso e riempito con un pò di formaggio e prosciutto, richiuso e dopo avergli dato la forma a “pallina” posizionato in una teglia unta e infarinata. Metteteli ad una certa distanza l’uno dall’altro perchè dovranno raddoppiare di volume in lievitazione fino a toccarsi. Una volta lievitati ( io li posiziono nel forno spento con la luce accesa) spennellateli con un tuorlo sbattuto ( quarto uovo!) cospargeteli di semini se vi va e infornate a forno caldo per 20-25 min a 200°. Vedrete che le palline si staccheranno facilmente le une dalle altre e messo al centro della tavola fa subito festa! Buon appetito…e scusatemi ora scappo a rimbalzare un altro pò!!

 

Lasagne alle noci

Ho sempre parlato delle famose noci del grande albero del mio papà, bè oggi questa ricetta è dedicata a lui, l’albero…che da ieri non c’è più. Per motivi tecnico-logistici è stato abbattuto con enorme dispiacere da parte di tutta la famiglia. Lo so, posso sembrare un pò troppo sentimentale, ma ci si affeziona ai posti, agli alberi, che hanno fatto parte dei nostri ricordi da che ne hai! Giusto? Ora si pianterà un altro albero ma dovranno passare almeno altri trentanni per godere della sua ombra come facevamo con il nostro amico noce, ma posso ancora per un pò godere dei suoi frutti…finchè non finirà la mia scorta! Le noci sono molto versatili e non è detto che debbano essere usate solo per ricette dolci o arricchire le insalate, oggi vi propongo una lasagna che a noi è piaciuta moltissimo.lasagna noci

Ingredienti:

  • 12 fogli di lasagne fresche sottilissime (anche le rustiche vanno bene, dipende dai gusti, ovviamente fatte in casa anche meglio)
  • 10 fettine di prosciutto cotto affumicato
  • 10 fettine di speck
  • besciamella preparata con 750 ml di latte
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 300 gr di scamorza appassita
  • una dose di salsa alle noci
  • qualche gheriglio per decorare

SALSA ALLE NOCI

Questa salsa io qui la unisco alla besciamella e la uso per la lasagna ma va benissimo per condire una pasta come se fosse un pesto aggiungendo una spolverata di pepe nero macinato al momento.

200gr di noci, 40gr di parmigiano, un pezzettino di aglio spremuto con lo schiaccia aglio, 1 cucchiaio di olio, sale q.b., e latte quanto serve per rendere il trito fluido. Mettete tutti gli ingredienti nel mixer e frullate aggiungendo pian piano il latte. Vi fermerete quando il composto ha la consistenza di un pesto.

Unite la salsa alle noci alla besciamella.  Frullate brevemente la scamorza appassita. cominciamo a preparare la lasagna. Io uso una teglia in pirex 20×30 perchè mi contiene a perfezione due fogli di lasagna per strato. Sporco la teglia di besciamella alle noci, adagio i due fogli di pasta, spalmo uno strato di besciamella alle noci, due belle fette di prosciutto cotto affumicato, due fettine di speck fatte a pezzettini sparse qui e lì, una spolverata di briciole di scamorza e di parmigiano e continuo così per sei strati. L’ultimo strato però è solo di pasta e tutta la besciamella che rimane e sopra la decoro con qualche gheriglio di noce spezzettato con le mani. Inforno a forno caldo 180° per circa 20 min coprendo la teglia con dei fogli di alluminio, poi per altri 10 minuti lasciando scoperto. Far riposare una decina di minuti e poi sporzionare e gustare.