Cine-ricetta!

E’ venerdì e inesorabile arriva la mia cinericetta! Curiosi almeno un pò?? Spero di sì! Allora andate a sbirciare su The Dark Corner ! Se condividete poi, come me, la passione per Kubrick è l’articolo che fa per voi! Ma non vi rubo altro tempo…vi   aspetto di là !

Full_Metal_Jacket_ciambella          ???????????????????????????????

 

 

Annunci

il tempo delle fragole….

Si da il via alle primizie, se si possono ancora chiamare così visto che in realtà (purtroppo) si trovano tutto l’anno nei supermercati. Io le adoro, le fragole! Il mio dolce preferito penso che sia proprio questo : millefoglie con crema profumata al limone e fragole in superficie…se poi c’è un pochino di panna e granella di nocciola vado in visibilio! Quella che vi mostro oggi è spiritosina, pensata per stupire i bambini, ma anche i grandi. Una signora nel fruttivendolo siciliano dove compro la frutta mia ha detto che quando si mangia la prima primizia di stagione bisogna esprimere un desiderio, detto fatto, ma non ve lo svelo!! E voi ne avete uno?? Allora provate a realizzarlo mangiando la prima fragola di stagione!! coccinella

Ingredienti:

  • 3 rotoli di pasta sfoglia rotonda
  • 1 litro di latte intero fresco
  • un limone bio
  • 200gr di zucchero
  • 100gr di farina 00
  • 4 uova
  • fragole
  • 20 gr di cioccolato fondente
  • 2 bastoncini ricoperti di cioccolato x le antenne
  • 250ml di panna da montare
  • granella di nocciole 200gr

Cominciate preparando la crema: In un mixer o anche con quello ad immersione frullate latte, uova, zucchero, farina e scorza grattugiata del limone. Portate ad ebollizione a fuoco dolce e lasciate cuocere qualche minuto fino a che non si sia rappresa un pò. Lasciate raffreddare in una terrina coperta da pellicola alimentare a contatto. Cuocete a forno caldo 180° le sfoglie dopo averle punzecchiate per non farle gonfiare, e fino a che non si sono dorate, io le cuocio una alla volta e senza teglia, mettendo direttamnte sulla grata del forno la sfoglia sulla sua carta forno.

Quando crema e sfoglie sono ben fredde, assemblatele alternando sfoglia e crema. Ora con la panna monata coprite con uno strato leggero creando così la base bianca per la decorazione. Sciocgliete a bagno maria il cioccolato fondente e con un conetto di carta create le decorazioni su un foglio di carta forno: I cerchietti per occhi e pois tra le fragole e il sorriso. Lasciate raffreddare intanto scegliete le fragole più belle della vostra cassettina lavatele, asciugatele e disponetele tagliate a metà come nella foto. Per il bordo io ho tostato e tritato le nocciole con qualche pezzetto di cioccolato avanzato, ma si può comperare la granella già pronta, create così il bordo. Ora non vi resta che inserire i due bastoncini per le antenne, posizionare occhi e sorriso e gustarla con gli occhi e il palato!!! Buona primavera a tutti!!coccinella gaia

le castagnole che volano a Boston!

Il secondo articolo del giorno! Ma per un motivo specialissimo. Una vita fa frequentavo il liceo scientifico , poi si cresce, si cambia città, gli anni passano ci si perde più o meno tutti di vista, ma i sorrisi te li ricordi tutti…magari i nomi a volte sfuggono , ma le sensazioni, quelle belle, quelle brutte, quelle che devastano l’adolescenza non si scordano… Le vite cambiano, si e ti trasformano, il tempo ingrigisce i ricordi, poi arriva facebook e anche se all’inizio l’ho osteggiato parecchio (ma proprio tanto), rispolvera qualche pezzo di vita. Uno di questi pezzetti della mia vita è a Boston, ha un bimbo meraviglioso che ha gli occhi sereni e dolci della sua mamma, come anche  il suo sorriso. Queste castagnole (un pò enormi!) sono per lei, per quell’amica di liceo che non vedo da 18 anni circa, ma che grazie al web ho ritrovato e seguo da lontano. Perchè ad un certo punto le vite si rincrociano e si assomigliano, in posti diversi, lontani, ma spinte da una cosa comune, essere mamme, mogli, donne. E’ la prima richiesta di ricetta che mi giunge così, e non potevo non onorarla!

castagnole

Ingredienti:

Castagnole:

  • 2 uova
  • 170gr di acqua
  • 50gr di burro
  • 90gr di farina
  • un cucchiaino di zucchero
  • un pizzico di sale
  • olio di semi di arachide per friggrere
  • zucchero semolato per la finitura

Crema:

  • 500 gr di latte intero fresco
  • 2 uova
  • 100gr di zucchero
  • 50 gr di farina
  • scorzetta di arancia bio

per preparare queste castagnole ripiene, bisogna prepare prima la crema e metterla a raffreddare. A freddo frulliamo tutti gli ingredienti con un mixer, anche ad immersione va bene, poi mettiamo tutto a bollire a fuoco dolce, girando, fino a che la crema non prende la consistenza desiderata. Trasferiamola in una ciotola bassa e larga e copriamola con la pellicola a contatto. Ora occupiamoci delle castagnole. Praticamente prepareremo una pasta choux, quella per i bignè, solo che la friggeremo anzichè metterla in forno! Le castagnole sono fritte!!!! Procediamo mettendo acqua zucchero, un pizzico di sale e il burro in un pentolino a fuoco dolce, quando è tutto ben sciolto aggiungiamo la farina tutta insieme e giriamo con forza a fuoco spento fino a quando il composto non si stacca dalle pareti e si forma una palla; lasciamola raffreddare in un piatto piano. Quando è raffreddata trasferiamola in una ciotola e aggiungiamo un uovo alla volta. Non bisogna mai aggiungere l’altro se il primo non è ben amalgamato. Mettiamo a scaldare l’olio di semi di arachide in una pentola adatta alla frittura, ma a fuoco medio altrimenti le castagnole si scuriranno troppo fuori e rimarranno crude dentro. Friggiamo un pochino di composto alla volta prendendolo con due cucchiaini. Anche se ne ho preso un cucchiaino, in cottura si sono tanto gonfiate e più che castagne sembrano arance, quindi fate delle prove di quantità in base a quanto le volete grandi. Scolate su carta assorbente e una volta fredde riempite con la crema. Avrete un guscio croccante e un ripieno morbido e fresco. Ah dimenticavo, dopo averle riempite passatele nello zucchero semolato!!