ciambella salata cotta sul gas!

salata

Uno degli articoli più letti su questo blog è quello del ciambellone cotto sul gas, quindi ho pensato di proporvi la versione salata! E’ un piatto molto versatile, adatto per un aperitivo, un brunch, una cena fredda, o nel mio caso come vera e propria cena veloce accompagnata da una bella insalata mista molto colorata, perchè si sa, mangiare colorato fa bene al nostro corpo e alla nostra mente!! Se non avete la ciambelliera da fornello, vi consiglio di procurarvela, io la adoro, comunque potete cuocere la ciambella salata anche in forno a 180° per una mezz’oretta, controllate anche qui con lo stecchino!

Ingredienti:

  • 600 gr di farina
  • un bicchiere di latte
  • un bicchiere di olio di semi
  • 4 uova
  • sale, pepe
  • una bustina di lievito per torte salate ( no di birra)
  • una zucchina grande o due piccole
  • olive verdi o nere
  • mezza cipolla di tropea
  • 200 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 200 gr di formaggio non stagionato

Niente di più facile! Impastate prima gli ingredienti base : farina, olio, latte, uova, sale, pepe e lievito, e poi aggiungete la ” farcitura”. Potete seguire quello che vi ho scritto, altrimenti spaziare con la fantasia e con quello che vi offre il vostro frigo! Una volta finito l’impasto, un pò faticoso da girare, mettetelo nella ciambelliera unata e cosparsa di pan grattato. Sulla superficie spargete pangrattato e parmigiano e mettete sul fornello piccolo a minimo. Coprite con il suo coperchio che non alzerete per almeno un’ ora. Poi controllatela e se lo stecchino è pulito è pronta! Lasciate raffreddare nella teglia e una volta fredda servite!

 

Annunci

kokoro……la ciambella con il cuore!

Kokoro è la parola giapponese per indicare cuore o anima, il suo ideogramma è , no non sono io la studiosa di giapponese ,è il mio marituzzo e in onore alla passione che ci mette per studiare questa lingua ho chiamato così la mia ciambella. Anche quasta sembra una piccola magia non trovate?? E se invece vi dico che è semplicissimo?? Mi credete?2cuori

Se anche voi volete fare una ciambella o un più semplice plumcake con il cuore non dovete far altro che prepare due impasti! Ora vi spiego meglio: preparate una prima ciambella al cioccolato, o anche di un altro colore aggiungendo semplicemente qualche goccia di colorante alimentare all’impasto base chiaro, e cuocetela. Quando sarà un pò raffreddata tagliatela a fette il più possibile regolari  lasciandola però in forma di ciambella. Ora preparate un impasto base chiaro e versatene un pò nella stessa teglia usata per la prima ciambella, ovviamente lavata, imburrata e infarinata di nuovo, ora con delicatezza e precisione prendete una fetta alla volta della prima ciambella, quella al cioccolato, e ricavate un cuore con un taglia biscotti, posizionatelo con la punta all’insù nella ciambelliera sull’impasto chiaro e continuate così per tutte le fettine. Con la ciambella dovete avere l’accortezza di posizionare bene i cuori con la parte più doppia verso l’esterno perchè essendo tonda le fettine avranno questa irregolarità. Con un plumcake non avrete questo problema. Finito di posizionare i cuoricini versate tutti il resto dell’impasto chiaro fino a coprire completamente i cuori e cuocete in modo tradizionale. Sfornate, fate raffreddare e tagliate per scoprire la sorpresa!cuore

Io ho usato il mio classico impasto della ciambella che trovate qui, solo che per l’impasto al cioccolato ho usato 30gr di farina in meno aggiungendo 30gr di cacao amaro. Ho anche rispettato tutti i termini di cottura e i cuoricini sono rimasti morbidi morbidi. Potete anche usare un impasto semplice di plumcake, magari quello che fate da una vita, secondo me verrà benissimo. Ah dimenticavo, dovete servire la torta al contrario, cioè con la superficie che fa da base, perchè per comodità abbiamo sistemato i cuoricini con la punta in su vi ricordate? se invece usate uno stampino diverso, che ha già una base stabile, non so tipo una macchinina, potete metterla dritta e servire la torta normalmente. Buon lavoro e buona merenda!!! Mata ne! またね!

profumo di mandarini…

Sì, va bene che è Natale e ci sono mille dolcetti fantastici da smangiucchiare, assaggiare, riassaggiare…ma a colazione?? Qualcuno potrebbe suggerire di inzuppare una fetta di pandoro nel cappuccino mattutino, con quel suo effetto spugna ingestibile ma appagante, ma no, io voglio proporvi una ricettina ” easy” per cominciare con leggerezza le vostre giornate…almeno fino a Natale dai!!!!!!!! Ormai da alcuni anni compero gli agrumi con un GAS, cioè un gruppo di acquisto solidale, che solo in questa stagione, ovviamente, fa arrivare da aziende siciliane degli agrumi fantastici sulle nostre tavole. Sono arance , mandarini e limoni non trattati, profumatissimi e succosi che a casa mia vengono usati a tutto tondo. Con la scorza dei limoni: crema al limoncello, la scorza delle arance nei ciambelloni per la colazione, nei biscotti e frolle, nelle tisane con succo di mela e cannella..insomma gli unici ad esser trattati solo come frutta erano i mandarini…fino ad oggi, però! Ho provato a preparare questa semplice ciambella sostituendo il latte con il succo dei mandarini…e anche la loro scorzetta grattugiata ci è andata di mezzo! Ovviamente io l’ho cotta sul gas con la mia super teglia, ma si può cuocere tanquillamente in forno a 170° per un oretta circa. mandarini

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 240gr di farina00
  • 140gr di fecola di patate
  • 180gr di zucchero
  • 100gr di olio di semi di arachide
  • 120gr di succo di mandarini
  • una bustina di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di 3 mandarini piccoli

Semplicemente frullate insieme tutti gli ingredienti con un mixer, con il bimby, o con le fruste elettriche, imburrate e infarinate una teglia e in forno o sul gas a voi la scelta. Sentirete che delicatezza e che profumo! A mio parere ci starebbero benissimo delle gocce di cioccolato in mezzo…magari non in questo periodo però!!renna

ciambella cioccocastagnosa

Buon lunedì!!! Manca un mese a natale!! E non posso non pensare a Shrek e Ciuchino impazzito per l’arrivo del natale che gli ricorda di procurarsi le castagne per l’arrosto, le uvette e le ghirlande!!! Mi sento un pò Ciuchino in questi frangenti, ma non ditelo a nessuno!! Comunque, bando alle ciance! Poco tempo fa mi hanno regalato un sacchetto di farina di castagne che ben si presta a mille ricette sia dolci che salate, tipo la pasta fresca che deve essere gustosissima (presto su questi schermi!!) , ma che in realtà non mi fa impazzire! Ma un ingrediente così non può rimanere dimenticato in dispensa ed ecco che ieri dalla mia magica pentola per cuocere le ciambelle sul gas è uscita questa peccaminosa cioccocastagna. Non è eccessivamente dolce per la presenza del cacao amaro, ma la consistenza è divina. Non ho usato neanche un briciola di farina se non quella di castagne, quindi perfetta per chi è intollerante al glutine!cioccocastagna

Ingredienti:

  • 250gr di farina di castagne
  • 50gr di cacao amaro in polvere
  • 130gr di zucchero semolato
  • 5 uova medie
  • 300ml di latte intero
  • una bustina di lievito

Prendete due ciotole. In una mettete la farina e il latte e con le fruste elettriche o a mano amalgamate per creare una crema liscia e senza grumi. Nell’altra sbattete le uova con lo zucchero, il cacao e in fine il lievito. Ora unite i due composti e miscelateli bene. Io ho cotto questa ciambella sul gas e a fuoco minimo sul fornello piccolo ci è voluta più di un ora, ma penso che in forno a 180° basteranno 45 min. Fate sempre la prova stecchino!! E infornate sempre a forno caldo. In vena di raccomandazioni vi consiglio di acquistare le uova di buona qualità, qui ce ne sono ben 5! Quelle di categoria 0 ovviamente sono le migliori. Il numero lo trovate nella stampa sull’uovo stesso, quelle con lo 0 iniziale sono le uova di allevamenti bio, quelle con 1 allevamenti all’aperto, quelle con 2 allevamenti a terra e quelle con 3 …sono di allevamenti in gabbia o in batteria. Bene, ora vi auguro un buon lunedì e una buona settimama, per chi è a lavoro, per chi è a scuola e per chi come me è confinata a casa con un cucciolo malato e moccioloso in braccio!!! Baci zuccherosi!